Accedi al sito
Serve aiuto?

Servizi » --- » Consulenza ai genitori separati o in via di separazione



Un evento come la separazione o il divorzio rappresenta una perdita per tutte le persone che ne sono coinvolte: coniugi, figli e famiglie d’origine. 

Sul piano genitoriale è necessario che gli ex coniugi continuino a svolgere i ruoli di padre e di madre ed instaurino un rapporto di collaborazione e cooperazione per tutti gli aspetti che riguardano l’esercizio della genitorialitàIl perdurare del conflitto, invece, nonché l’elevata tensione da esso derivante, costituisce la principale causa di stress non solo per la coppia ma anche e soprattutto per i figli che continuano ad essere coinvolti in dinamiche dolorose e traumatizzanti. 

Per salvaguardare il benessere dei figli bisognerebbe chiedersi: come reagiscono i figli e cosa provano di fronte alla crisi familiare, in particolare rispetto all’evento della separazione? 

  • Dai 0 ai 3 anni i bambini registrano non tanto i contenuti del conflitto, ma l'intensità emotiva che lo caratterizza. Le emozioni non elaborate tendono a manifestarsi attraverso il registro psicomotorio, ad esempio sintomi di malessere fisico, incubi, disturbi del sonno o inappetenza.
  • I bambini dai 3 ai 6 anni sono in grado di utilizzare il registro linguistico e tendono a legarsi maggiormente a uno dei due genitori. Tuttavia, non sono in grado di comprendere appieno la situazione. Possono adirittura sentirsi responsabili dell’accaduto, diventare molto ubbidienti, oppure manifestare atteggiamenti di aggressività e ribellione.
  • Dai 6 ai 10 anni si sviluppa una maggiore consapevolezza che i genitori non possono essere al corrente di tutto ciò che accade; ecco allora che l’uso delle bugie diventa funzionale per individuare i confini della loro autonomia. Può anche accadere che il bambino, per evitare di demonizzare il padre o la madre, riversi la colpa su di sé, soprattutto quando è figlio unico, manifestando comportamenti autopunitivi.
  • Durante il periodo adolescenziale, i mutamenti nell’assetto familiare portano l’adolescente a non trovare più figure adulte di riferimento che lo aiutino a gestire adeguatamente gli stati emotivi e i conflitti. A questa età gli adolescenti possono essere chiamati a fare i giudici dei loro genitori, venendo investiti di un ruolo eccessivo che inibisce il normale processo di individuazione.


Il percorso di sostegno alla genitorialità per genitori separati o in via di separazione, dunque, è rivolto ai genitori ex coniugi in stato di elevata conflittualità, poiché aiutarli a separarsi “bene” risulta un fattore estremamente protettivo per i figli, mentre, al contrario, la conflittualità coniugale risulta un fattore fortemente dannoso per l’equilibrio psico-emotivo di questi ultimi.
Il percorso consta di colloqui psicologici e, qualora risultasse necessario, di una valutazione diagnostica.

 

Info Contatti

Concilia & Risolvi srl Unipersonale
Via E. Dandolo 77 E
76123 - Andria
Barletta Andria Trani - Italia
C.F. / P.Iva: 07174730726
Tel: 393.95.18.674
Fax: 0883.56.97.19
info@i-legami.it

Random Keywords

lettura animata
cambiamenti
Piano Didattico Personalizzato
orientamento scolastico
famiglia
manualità
consulenza psicologica
scrittura creativa
potenziare
valutazione psicologica
individuale
scoperta di sè
DSA
i legami
scuola-famiglia
ciclo di vita
emozioni
sistemico-relazionale
terapia familiare
test
sostegno genitoriale
consulenza online
psicologia dello sviluppo
coppia

Social Share