Accedi al sito
Serve aiuto?

Servizi » --- » Valutazione psicologica » Valutazione neuropsicologica

  



La valutazione neuropsicologica dell’adulto è entrata ormai a far parte della routine clinica nello studio di molte sindromi che possono alterare il normale funzionamento cognitivo. Tali sindromi possono causare molteplici disturbi cognitivi quali deficit di memoria, di attenzione, di produzione e comprensione del linguaggio, di movimento e di riconoscimento percettivo.
La valutazione neuropsicologica prevede fasi indipendenti e allo stesso tempo intercorrelate:
  • la raccolta dei dati anamnestici del paziente;
  • il colloquio neuropsicologico con il paziente;
  • il colloquio con i familiari del paziente;
  • l’indagine psicometrica;
  • la restituzione al paziente a fine valutazione;
  • la stesura della relazione.
 
La batteria neuropsicologica è formata dai seguenti test che riguardano le seguenti aree cognitive analizzate:
  • Test di Screening: Mini Mental State Examination (MMSE) e Frontal Assessment Battery (FAB);
  • Test di Memoria Verbale: Test delle 15 Parole di Rey, Memoria di Prosa (immediata e differita) e Digit Span;
  • Test  per valutare la Memoria Visuo-Spaziale: Test di Corsi;
  • Test per valutare l’Attenzione: Trail Making Test, Test del Doppio Compito e Test delle Matrici Attenzionali;
  • Test di valutazione della Funzioni Esecutive: Stroop Test;
  • Test di Linguaggio: FAS, Token Test e Test di Denominazione;
  • Test di Funzioni Pratto-gnostiche: Clock Drawing Test (o test dell’orologio) e Test di Prassia Costruttiva;
  • Test per la valutazione del Tono dell’Umore: BDI o GDS, STAI 1 e 2;
  • Test di misurazione comportamentale (da somministrare al caregiver): Neuropsychiatric Inventory (NPI);
  • Test per la valutazione delle Autonomie (da somministrare al caregiver): ADL e IADL.

 
La valutazione neuropsicologica, dunque, è intesa come essenzialmente multi-componenziale, considerando il paziente secondo una prospettiva psicologica oltre che strettamente neuropsicologica. Il punto di vista dei familiari è poi molto utile perché permette da una parte di stabilire un’alleanza, dall’altra permette di comprendere in quale modo essi abbiano vissuto e vivano il cambiamento del paziente all’insorgere dell’eventuale patologia.
Infatti, è dimostrato come la corretta elaborazione dell’evento nei familiari avrà ripercussioni positive anche sul paziente stesso.

 

Info Contatti

Concilia & Risolvi srl Unipersonale
Via E. Dandolo 77 E
76123 - Andria
Barletta Andria Trani - Italia
C.F. / P.Iva: 07174730726
Tel: 393.95.18.674
Fax: 0883.56.97.19
info@i-legami.it

Random Keywords

manualità
scuola-famiglia
ciclo di vita
scoperta di sè
sistemico-relazionale
psicologia dello sviluppo
emozioni
DSA
sostegno genitoriale
consulenza psicologica
cambiamenti
lettura animata
valutazione psicologica
i legami
scrittura creativa
terapia familiare
individuale
famiglia
Piano Didattico Personalizzato
coppia
consulenza online
potenziare
orientamento scolastico
test

Social Share